Girl Power: Batgirl

Barbara nei panni di Batgirl

Barbara nei panni di Batgirl

Bentornati al secondo appuntamento della rubrica tutta al femminile di questo superblog.
La volta scorsa si è parlato dell’inimitabile Wonder Woman, mentre oggi, rimanendo sempre in zona DC Comics, vi propongo un personaggio che, a mio avviso, merita molta importanza e a cui non potevo non dar spazio in questa sezione. (Oltretutto è una delle mie supereroine preferite).

BATGIRL (Barbara Gordon)

Barbara “Babs” Gordon si fa notare già dalla sua prima apparizione (Detective Comics n° 359) dove si reca ad un ballo in maschera, vestita da donna-pipistrello, e dove scopre e pone fine ad un tentativo di rapimento rivolto a Bruce Wayne da parte del criminale Killer Moth.
Ma chi si nasconde dietro la maschera?
Barbara è una giovane donna, dottoressa in scienze librarie, nonché capo bibliotecaria della biblioteca pubblica di Gotham City.
Già a pochi anni di età veniva definita una “bambina prodigio” dotata di un’intelligenza fuori dal comune e da un incredibile talento ginnico. Bambina che, mentre gli anni passano, vede crescere sempre più in lei il desiderio di diventare una degli eroi volanti di Metropolis.
All’età di 11-12 anni i suoi genitori perdono la vita in un incidente automobilistico e viene così affidata allo zio James Gordon, commissario della polizia di Gotham City.
Il trasferimento in una nuova città e il trauma appena subito, mettono dapprima in difficoltà la piccola Barbara che solo col tempo imparerà ad affezionarsi alla nuova abitazione e soprattutto al suo nuovo tutore, che diventerà per lei come un vero padre.
All’età di 16 anni Babs comincia l’università finanziando da sola i propri studi, ed è in questo periodo adolescenziale che sviluppa un’infatuazione per il Cavaliere Oscuro.
Tale innocente “cotta” la porta a compiere il passo che cambierà la sua vita per sempre: decide di confezionare un costume con le proprie mani e, quasi per gioco, crea la versione femminile di quello di Batman, con l’intento di farsi notare al ballo in maschera (con cui è iniziato questo articolo).. riuscendoci!
In un primo momento Batman si infuria con lei e la accusa di essere stata avventata e di aver compiuto un gesto pericoloso e stupido. In aiuto alla donzella, arriva però il Robin di allora, che la reputa coraggiosa per la sua scelta e le confessa di riporre molta stima in lei, al punto di rivelarle la propria identità (ovvero quella di Dick Grayson). Incredibile ma vero, alla fine anche Batman ne esce convinto, svelandosi a sua volta e proponendole di entrare ufficialmente a far parte del gruppo.
Ebbe così inizio la carriera di vigilante di Batgirl, che farà molte apparizioni affianco al “dinamico duo” e che farà da spalla anche a molti altri supereroi, fra cui la Justice League, dando vita ad un forte legame di amicizia con Supergirl e ad una relazione col giovane Grayson.

 

Barbara ora è l' Oracolo

Barbara ora è l’ Oracolo

Proprio come quella di tutti, anche la vita di Barbara è piena di alti e bassi.
In un sinistro episodio che vedeva come nemico protagonista Joker, Babs viene colpita da un proiettile alla colonna vertebrale e questo la condannerà per il resto dei suoi giorni alla sedia a rotelle. Attraversa, come da manuale, una profonda crisi depressiva che la conduce anche a pensare al suicidio, finchè il suo amato Dick (ora Nightwing) riesce a destarla dai pensieri bui e la convince che c’è ancora speranza. E’ un momento decisivo per la sua storia: a 19 anni infatti si ritrova costretta a dover lasciare i panni di Batgirl… per poi decidere di sfruttare le proprie competenze in campo informatico, la sua indiscussa intelligenza e la sua memoria fotografica per indossare quelli di Oracolo!
In questa nuova veste diventa un’informatrice per la polizia e un’ottima detective per la comunità dei supereroi, tornando a lavorare con i gruppi Suicide Squad e Justice League, e ripristinando, seppur solo dietro le quinte, la sua carriera e nomina da supereroina.
Successivamente Barbara fonda il supergruppo Birds Of Prey, di cui fanno parte la sua assistente nonchè confidente Black Canary e la selvaggia amica Huntress (in italia conosciuta come Cacciatrice).
Grazie a questo nuovo team e grazie anche ovviamente ai superamici di vecchia data, Babs prosegue con le sue avventure, facendo ben capire a tutti che anche se le sue gambe non funzionano, i suoi sogni riescono ancora a volare.

Affascinante, caparbia e indipendente, che vesta i panni di Batgirl o di Oracolo, questa è l’inarrestabile e temibile Barbara Gordon: una SuperDonna che conosce i veri valori della vita e che insegna a chi legge le sue avventure, che non bisogna arrendersi mai.

marti

Annunci

2 thoughts on “Girl Power: Batgirl

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...