Green Arrow l’ Eroe anti-sistema

2631720-green_arrow_11È l’ Arciere di Smeraldo. È l’ Arciere in grado di scoccare 29 frecce in un minuto. No non è Robin Hood, quella è una leggenda; Lui leggenda lo è diventato.. è Green Arrow!

Prima i cenni storici.

Green Arrow nasce dalla penna di Mort Weisinger e George Papp nel 1941 per conto della DC Comics, e fa la sua prima apparizione nel Novembre del 1941 appunto, sul numero 73 della rivista More Fun Comics.

All’ inizio un Vigilantes in calzamaglia non ha molta presa sul pubblico, ma è negli anni ’60 che Dennis O’Neil e Neal Adams gli danno quella scossa che serviva al personaggio per decollare. Infatti nell’ era della guerra fredda fra Stati Uniti e Russia, il facoltoso Oliver Queen (Freccia Verde) perdendo ogni sua fortuna, è pronto per diventare quell’ eroe della classe operaia di cui i lettori avevano bisogno, una sorta di “supercomunista” che fa della difesa dei diritti dei lavoratori e della guerra alle Lobbie il suo cavallo di battaglia. Celebri saranno i contrasti con Acquaman (che definisce “fascio d’ acqua dolce”) e con l’ altro iperconservatore Hawkman, che non comprende questa sua linea al limite della cultura hippie. Da lì il personaggio di Green Arrow decolla e prende connotazioni molto più serie, andando a toccare temi delicati e realistici come la tossico dipendenza, come vedremo in seguito.

Intorno al 1970 poi c’è l’ unione con Lanterna Verde, che creerà uno dei migliori connubi della storia del fumetto, come Batman&Robin o Batman&Superman.

Se possibile con l’ avvento di Mike Grell, il personaggio di Freccia Verde assume connotazioni anche più drammatiche, con l’ Arciere che persegue e all’ occorrenza uccide, terroristi e supercriminali che minano la tranquillità della Sua città.

Chi è Green Arrow?

Mentre si trova ad un party sul suo lussuosissimo yacht, il giovane rampollo miliardario Oliver Jonas Queen, alza un po’ troppo il gomito, e ubriaco finisce fuori bordo. Riesce a salvarsi naufragando in un’ isola deserta, dove per sopravvivere è costretto a cacciare per procurarsi il cibo; quindi si costruisce un arco rudimentale e con molta, molta pratica riesce ad acquisire quella padronanza necessaria per non morire di fame.

Viene salvato da una barca, che in un secondo luogo scoprirà appartenere a dei trafficanti che Oliver consegnerà alla giustizia una volta ritornato a Star City, sua città d’ origine.

Da quell’ esperienza però qualcosa nell’ animo di Oliver Queen cambia, ed il giovane ragazzo diventato ormai uomo, decide che deve dare un senso alla sua vita; perciò programma di utilizzare la sua immensa ricchezza a favore dei più deboli, costruendosi un autentico arsenale e celarsi dietro una maschera per proteggere la sua città, diventando così Green Arrow. Un po’ quello che è successo nella vicina Gotham con Batman per intenderci.

Ed è proprio prendendo spunto da Batman che decide anche lui di adottare un giovane ragazzo rimasto orfano per farne la sua spalla,  così nasce il personaggio di Roy Harper. Roy è un giovane ragazzo cresciuto in una tribù Navajo, che lo adotta dopo la morte del padre, Ranger di una tenuta in Arizona.

Sarà il capo tribù Arco Impavido a consigliare l’ amico Oliver Queen di prendere con se il giovane Roy, che dopo un estenuante e serrato addestramento, diventerà Speedy.

In seguito Oliver Queen si unisce alla Justice League, dove conosce il suo grande amore Dinah Laurel Lance, in arte Black Canary, bionda tutto pepe con poteri meta umani, in grado di distruggere il timpano di una persona con un sol urlo. Un vero osso duro!

Un amore tanto grande quanto tormentato, con Ollie che si dimostra si un’ amante passionale, ma anche fin troppo infedele per la tenace Dinah.

Dopo la fine di questa storia, Oliver ne intraprende un’ altra, non sentimentale ma avventurosa, con l’ amico di sempre Hal Jordan (Green Lantern) in cui i due percorrono le strade dell’ America aiutando tutti coloro che ne hanno bisogno.

Questo viaggio che inevitabilmente lo porta lontano da Star City, ha ripercussioni devastanti sulla psiche di Roy Haper, che preso dallo sconforto precipita nel baratro della tossico dipendenza. Solo con l’ aiuto della sua più cara amica Black Canary, il ragazzo riuscirà ad uscire da quel buio tunnel che è l’ eroina; ma il risentimento che Harper prova per Oliver per essere stato un pessimo mentore sarà tanto forte che Roy smetterà i panni di Speedy, prendendo in seguito quelli di Red Arrow.

Come se non bastasse, qualche anno dopo il suo ritorno a Star City, spunta un figlio per Oliver Queen, frutto di una delle sue tante relazioni giovanili, e che si chiama Connor Hawke; Oliver lo prenderà sotto la sua ala cercando una sorta di redenzione dopo quanto successo con Roy.

E poi? E poi un giorno che rimarrà impresso nelle menti dei suoi compagni d’ avventura della JLA, il giorno in cui a Metropolis, mentre Ollie cercava di disinnescare una bomba, muore nel tentativo di farlo.

Tutti i suoi amici lo piangeranno, mentre il figlio Connor ne prenderà l’ eredità come nuovo Green Arrow.

Sarà il suo grande amico Hal Jordan, che nel frattempo è diventato Parallax, a ripescarlo dal paradiso per riportare la sua anima sulla terra, riuscendo nell’ impresa di resuscitarlo.

Dopo il suo ritorno Oliver si occuperà di un centro di recupero per giovani problematici (Centro Dover), facendo la conoscenza di Mia Dearden; giovane prostituta affetta da AIDS che dopo averlo riconosciuto quale suo salvatore, va a vivere con l’ arciere, che ben presto la adotterà sia come figlia che come nuova spalla, donandole i panni della nuova Speedy.

Il resto è storia recente..

Come avete potuto leggere Green Arrow non è un moderno Robin Hood, così come non è il belloccio impomatato della serie tv “Arrow” in onda in queste settimane su Italia1.

Green Arrow è un giustizialista ancora prima che giustiziere; è il braccio armato dei deboli non della legge, perché la legge è fatta dagli uomini e quindi di per se imperfetta come lo sono gli uomini. Perciò tocca a qualcun altro arrivare lì dove la legge non può arrivare.

Quando muore la speranza.. Quando finisce la pietà.. Quando scompare la fede.. Scocca l’ ora di GREEN ARROW!

micharrow

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...