Girls Power! Wonder Woman l’Amazzone!

donne gruppo

Girl’s Power!

Chi le ama, chi le detesta, chi ne fa una ragione di vita, chi le ignora: LE DONNE!
In questo blog non poteva di certo mancare una rubrica al femminile, perché ebbene sì, anche la donna vuole la sua parte, in particolar modo nell’incredibile mondo Comic.
Anche il maschilista più accanito vi dirà che le donne svolgono un ruolo importante e, in alcuni casi e per certi versi fondamentale, nelle trame dei fumetti. Che siano esse protagoniste o comprimarie, stabili o di passaggio, meritano il loro spazio fra le tanto amate pagine disegnate.
Si parlerà quindi dei personaggi femminili, da quelli più conosciuti a quelli meno noti, raccontando si un po’ della loro storia, ma soprattutto descrivendo e cercando di comprendere insieme il loro lato umano, quello più vulnerabile e le motivazioni personali che le spingono a munirsi di maschera e tutina per salvare il mondo! Eroine da mascherate e anche nella vita di tutti i giorni, ecco a voi le SuperDonne!

Wonder Woman

ww resize

«Il miglior rimedio per rivalorizzare la qualità delle donne è creare un personaggio femminile con tutta la forza di Superman ed in più il fascino di una donna brava e bella.»
Così la presentò William Moultom Marston, teorico del femminismo, che creò la Supereroina per eccellenza nel 1941. (DC Comics)

Nata dalla preghiera di Ippolita (regina delle Amazzoni) rivolta verso Afrodite, venne alla luce Diana che, giovanissima, abbandona l’Isola Paradiso durante una battaglia nel corso della seconda guerra mondiale, insieme al pilota Steve Trevor, caduto sull’isola col suo aereo. Diana combatte contro i nazisti, per poi continuare a vivere le sue avventure con Steve una volta finita la guerra. Successivamente le origini del personaggio variano (in Crisi sulle Terre Infinite) e Perez decide di riscrivere la storia a cominciare dalla sua nascita, decidendo che le Amazzoni vennero sterminate dalle truppe di Ercole e gli Dei decisero di riportarle in vita come loro paladine, mandandole sull’Isola Paradiso dove, questa volta, Ippolita era già in dolce attesa e dette alla luce Diana, che cresce come unica bambina in quell’isola abitata esclusivamente da donne adulte e dove, oltre a maturare molto presto per la sua età, impara l’arte, la cultura, e svariate tecniche di combattimento.
A causa del suo spirito di intraprendenza, Diana si ritrova a superare le opposizioni della madre per poter diventare la rappresentante delle Amazzoni nel mondo dell’uomo. Ed è così che Perez la trasforma da simbolo del femminismo, ad un possibile campione della pace e della giustizia, lei che è nell’animo una delle più grandi guerriere del mondo.
A questo punto già si può cogliere, in alcuni fumetti, il dualismo di Diana che da un lato è mossa dal desiderio di portare la pace nel mondo e dall’altro si muove col suo addestramento militare. Dopo una serie di pensieri contrastanti, Diana decide di lasciare i panni dell’Amazzone e di indossare un costume cucito da sua madre: un corpetto rosso con un’aquila stilizzata sul davanti ed un paio di mutandoni blu con strisce bianche e stivali rossi. Oltre a questi abiti possiede anche dei curiosi gadget come ad esempio i sandali di Hermes (che le consentono di attraversare la barriera fra i due mondi e di volare), la tiara dorata con la stella al centro (simbolo del suo essere principessa) e il famosissimo lazo d’oro forgiato da Efesto (che costringe chi lo tocca a dire sempre la verità). La sua prima apparizione ufficiale nel mondo dell’uomo è contro i Mastini, Darkseid, durante la saga Legend.
Wonder Woman ha una forza sovraumana, ma sebbene guarisca dalle ferita molto velocemente, non è però invulnerabile. E’ capace di volare ad una velocità supersonica, ha una buona resistenza agli incantesimi, ed è capace di espellere veleni dal proprio corpo.
Come se questo non bastasse, ma niente è mai troppo per Wonder Woman, possiede anche dei sensi sovrumani  che le permettono di captare le fonti di magia e di comunicare con gli animali.
Nonostante tutte queste abilità nel suo intimo è una donna anche fragile, che si pone con un’ignoranza e una durezza implacabile, ma custodisce un animo sensibile al punto di chiedere perdono alle divinità per aver fallito la sua prima missione di pace nel mondo degli uomini.
Donna di sani valori, Eroina e portavoce della giustizia, questa è l’inimitabile Wonder Woman.

ANGELICA CREAZIONI

484264_286856664780069_25789875_nUn po di sana collaborazione, e perchè no di pubblicità per una giovane artista e le sue piccole opere non può certo farci male.

Quindi vi consigliamo i canali della bravissima Manuela, dove potrete osservare ed acquistare i suoi manufatti, o farvene commissionare a vostro piacimento.

MartGirl

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...